Dayenu, Adonai… ci sarebbe bastato, Signore.

Dayenu (in ebraico דַּיֵּנוּ) significa “a noi sarebbe bastato”.
La tradizione ebraica lo fa cantare nella notte di Pasqua. Nella sua ripetitività, che sostiene il crescendo delle opere di Dio, aiuta a meditare il fatto che i doni ricevuti sono molto maggiori delle attese e degli stessi bisogni. Avremmo potuto credere in Dio ed essere felici con molto meno di quanto abbiamo ricevuto, eppure il Signore ha portato tutto di se stesso, ed il Bene Altissimo del Suo Figlio per la nostra salvezza. Qui di seguito il testo tradotto dall’ebraico e un canto dei Gen Verde sulla meraviglia dell’Opera eterna di Dio, in Cristo Suo Figlio.

Se dopo averci fatto uscire dall’Egitto
Tu non ci avessi sostenuto con la manna,
dayenu, dayenu Adonai,
dayenu, dayenu Adonai.
Se dopo averci sostenuti con la manna
Tu non ci avessi consegnato la tua Legge,
dayenu, dayenu Adonai,
dayenu, dayenu Adonai.
Se dopo averci consegnato la tua Legge,
Tu non ci avessi fatto entrare in Israele
dayenu, dayenu Adonai,
ci sarebbe bastato, Signore!

Se dopo averci definito tuoi amici,

Tu non ti fossi inginocchiato a lavarci,

dayenu, dayenu Adonai,

dayenu, dayenu Adonai.

Se quando tu ti sei chinato a lavarci,

Poi non ti fossi a noi spezzato come pane,

dayenu, dayenu Adonai,

dayenu, dayenu Adonai.

Se quando tu ti sei spezzato come pane,

poi non ti fossi consegnato all’abbandono,

dayenu, dayenu Adonai,

dayenu, dayenu Adonai.

 Ci sarebbe bastato, Signore!

Per tutto questo cosa mai potrò donarti?

Se ti rendessi oro e perle senza pari

Non potrà mai bastare Adonai,

o Signore, non basterà mai.

Se ti rendessi oro e perle senza pari,

ed aggiungessi il coro immenso dei respiri,

Non potrà mai bastare Adonai,

o Signore, non basterà mai.

Se ti rendessi il coro immenso dei respiri,

ed aggiungessi terre, cieli ed universi,

Non potrà mai bastare Adonai,

o Signore, non basterà mai.

Noi ti portiamo tralci spogli e solchi vuoti,

Tu ci darai stille d’uva e farina.

Solo Tu, solo Tu Adonai,

Solo Tu, solo Tu basterai.

Noi ti portiamo stille d’uva e farina,

Tu ne farai il tuo corpo, o Signore;

Solo Tu, solo Tu Adonai,

Solo Tu, solo Tu basterai.

Noi ti portiamo mille vite e mille cuori,

Tu ci farai un solo corpo, un solo cuore;

Solo tu, solo tu Adonai,

Solo tu, solo tu basterai.th_mosaico_01-rupnik

Solo Tu, solo Tu basterai.

(Gen Verde, “Il Mistero Pasquale”, 2011)

Click here\Ascoltalo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...